Se non hai tempo di leggere e vuoi vedere il video tutorial sul mio canale YouTube clicca sul pulsante qui sotto

..

..

INTRODUZIONE 

..

Non c’è modo migliore di riutilizzare gli avanzi di stoffa se non quello di realizzare delle bellissime applicazioni in tessuto per impreziosire ogni progetto creativo. 

Premetto che in commercio ci sono vari tipi di carte termoadesive con diverse fasce di prezzi.

Ciascuna ha caratteristiche molto diverse per questo è importante chiedere al rivenditore, al momento dell’acquisto, la tipologia della carta termoadesiva venduta (sottile /spessa, se è più adatta per le applicazioni su stoffa o su altri materiali).

Infatti, devi sapere, che la quantità di colla presente sulla carta termoadesiva cambia a seconda del tipo che sceglierai. Questo è importante saperlo perché variano i metodi di utilizzo della stessa. 

In questa mini guida ti parlerò e spiegherò esclusivamente la carta termoadesiva che utilizzo io per qualsiasi applicazione in tessuto e solitamente la più comunemente utilizzata dalle artigiane per eseguire le applicazioni in stoffa.

Nello specifico io utilizzo la carta Vlieseline, super sottile e versatile, ma ora veniamo alla parte pratica. 

APPLICAZIONI

Quando si parla di applicazioni intendiamo cucire un motivo (sagoma) su stoffa. Questo tipo di tecnica non si utilizza solo per impreziosire, personalizzare un progetto ma anche per camuffare, in maniera creativa, punti danneggiati di magliette e vestiti in generale. 

PRIMA DI INIZIARE 

..

Se è la prima volta che esegui un’applicazione su stoffa ti consiglio di iniziare da sagome molto semplici con pochi angoli o curve come ad esempio cuori, cerchi, piccole mongolfiere ecc. 

Regola bene la temperatura del ferro da stiro, non deve essere eccessivamente alta e soprattutto non utilizzare il vapore del ferro, il ferro infatti deve essere statico. 

Avendo la carta biadesiva un costo abbastanza rilevante consiglio sempre di sfruttare il più possibile ogni angolo/avanzo della carta. 

Come ogni tecnica di cucito i procedimenti per ottenere lo stesso risultato sono svariati.

Qui troverai il procedimento che utilizzo io reputandolo molto semplice e intuitivo e quindi alla portata di chiunque.

..

STEP 1 

..

Ritaglia la carta biadesiva aiutandoti con la sagoma che vorrai riportare su stoffa per definire esattamente la quantità di carta che necessiti. 

Una volta ritagliata la quantità di carta che ti serve stendi il lato ruvido della carta (leggermente brillantinata) sul rovescio del tessuto e premere il ferro da stiro a secco (no vapore) la parte della stoffa con sotto la carta.

Non stirare direttamente sulla carta.

Premere il ferro da stiro su tutta la zona interessata per circa 5-10 secondi. Attenzione a non eccedere altrimenti rischi di sciogliere eccessivamente la colla. 

Il ferro va premuto e non scivolato sopra il tessuto

..

STEP 2 

..

A questo punto potrai ricalcare sulla parte della stoffa con la carta incollata la sagoma che desideri poi applicare. Ricordati di ricalcare la sagoma sul lato della carta come in foto. Una volta disegnata la sagoma ritagliala accuratamente. 

..

STEP 3 

..

Una volta ritagliata la sagoma con precisione, rimuovere la carta di supporto, se riscontri con difficoltà aiutati con uno spillo o con un ago, ti sarà più semplice.

Disponi poi la sagoma ottenuta sul tessuto scelto con la parte adesiva appoggiata sul dritto della stoffa e passare sopra con il ferro da stiro con lo stesso metodo utilizzato in precedenza per il primo strato.   

..

..

STEP 4 

..

Ci siamo quasi, ora ti basterà cucire l’applicazione con un punto dritto a macchina oppure a zig zag, con tecnica del free-motion, rifinirlo anche a mano con punto filza, spazio alla fantasia.


Per questo passaggio ti consiglio di ridurre al minimo la velocità di cucitura della macchina da cucire, in questo modo ti sarà più semplice seguire i contorni del disegno ed eseguire una cucitura più precisa.   

..

CONCLUSIONI 

..

Nella tecnica delle applicazioni i contorni delle sagome vengono rifinite con filo di colore contrastante per ottenere l’effetto di un disegno ricamato al fine di far risaltare i bordi e le linee del disegno. 

Potrai utilizzare la tecnica del free-motion, qualora la tua macchina da cucire abbia la possibilità di abbassare le graffe di trasporto, acquistando semplicemente un piedino dedicato proprio per la tecnica del free-motion.

In questo modo simulerai l’effetto di un disegno a mano libera. 

Le applicazioni potrai anche rifinirle con il punto festone – guarda se la tua macchina contiene questo punto – è un po’ più complicato da utilizzare (nel senso che devi prestare più attenzione) ma l’effetto è molto ordinato e professionale.

Spesso questo punto viene utilizzato per i progetti dallo stile country. 

..

CORSO DI CUCITO CREATIVO ONLINE GRATUITO

..

Sul mio canale Youtube troverai una playlist intitolata (CORSO CUCITO CREATIVO) dove troverai tutti i video realizzati e pensati per avvicinarti al cucito creativo, buon divertimento. 

..

..

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE

..

..

Seguimi sui Social per restare sempre aggiornata

Pin It on Pinterest

Share This

Share this post with your friends!